shop

Cosa significa a regola d’arte?

 La nostra pasta non è della nonna, ma è come se lo fosse.

Non è interamente fatta a mano, ma non ne sentirai la differenza. 
Non è solo fresca e gustosa, ma fatta a regola d’arte.

Presentiamoci

Punto di riferimento d’eccellenza della tradizione culinaria emiliano-romagnola, l’Arte della Pasta vuole anche affermarsi come specialista nella pasta fresca a livello nazionale ed europeo. Oltre alla qualità del prodotto, per noi è molto importante lavorare con dinamiche sostenibili sia in ambito sociale che ambientale.

Siamo estremamente attenti alla tradizione, ma puntiamo forte anche sulle nuove tecnologie e sui principali aspetti dell’innovazione: ricordiamo il passato, viviamo nel presente, guardiamo al futuro.

Un tocco
di innovazione

Partiamo sempre dai gusti della tradizione, ma puntiamo ad evolverci costantemente. Proprio per questo, negli anni abbiamo modernizzato i nostri impianti produttivi.

Nuova tecnologia

Dal 2018, dopo numerose analisi e valutazioni, abbiamo sviluppato una nuova tecnologia di lavorazione ed un nuovo processo di produzione di pasta fresca che ne ha migliorato tutte le caratteristiche: dall’aspetto alla forma, dall’odore al sapore. Tutto ciò, senza l’utilizzo di conservanti aggiuntivi e garantendo la sicurezza igienico-sanitaria per tutto il periodo di conservazione.

PASTORIZZATORE DI NUOVA GENERAZIONE

Inoltre, disponiamo anche di un pastorizzatore di nuova generazione; oltre ad un minor impatto ambientale, questo strumento ci garantisce un maggior controllo dei parametri dei trattamenti termici nei processi di produzione. Il risultato è una miglior qualità del prodotto sotto ogni punto di vista.

La nostra amata
Emilia-Romagna

Per noi emiliano-romagnoli, pasta è sinonimo di casa, famiglia e tradizione.

LA Tradizione

Dici pasta fresca e non puoi non pensare all’Emilia-Romagna, la regione italiana patria della pasta all’uovo e della pasta ripiena. Qui, la tradizione la fa da padrone: le sfogline emiliano-romagnole sono famose in tutto il mondo per il loro modo di tirare la pasta a mano, prestando un’attenzione millimetrica. Dalle paste lunghe come tagliatelle e lasagne alle paste ripiene come ravioli, tortelloni e tortellini, fino ai classici strozzapreti.

la varietà italiana

La maggior parte degli italiani mangia almeno un piatto di pasta al giorno, ma è impossibile stancarsi: nella nostra regione, puoi accompagnarla con qualsiasi condimento, caldo o freddo, sostanzioso o leggero, di carne, pesce o vegetale. E poi i formati: noi ne abbiamo decine, ognuno con le sue caratteristiche.